Tom Fitzpatrick conferma le previsioni positive sull’oro a medio e lungo termine

 

L’analista ha commentato i grafici con i quali spiega come nei prossimi mesi l’oro supererà nuovi record

 

Confermiamo le nostre previsioni positive a medio e a lungo termine sull’oro, prima nei confronti del dollaro ma anche nei confronti delle valute « cartacee » in generale. Nello stesso tempo, pensiamo che il rally del mercato borsistico è molto maturo e potrebbe subire una correzione brusca. Con questa dinamica, si avvicina  il momento in cui il valore dell’oro sorpasserà la maggior parte delle valute e degli asset.

L’andamento dell’oro nei 17 ultimi anni è simile a quello osservato durante la consolidazione che durò per 16 mesi tra il 2006 ed il 2007 prima che il prezzo dell’oro sia tornato ad aumentare. Un sostegno importante esiste intorno ai 1520 – 1530 dollari e pensiamo che sia una soglia per tornare verso un livello più alto (vedere la tabella qui sopra).

Un nuovo movimento al di sopra della zona dei 1625 – 1640 dollari resta l’obiettivo primario, segue poi la zona dei 1670 – 1700 dollari. Tuttavia una rottura di 1790-1800 dollari su una base settimanale indicherebbe un importante movimento rialzista. 2055-2060 dollari sarebbe allora l’obiettivo di questo movimento…

Un movimento identico a quello osservato nel 2007-2008 che lascia intravedere un picco intorno ai 2400-2500 dollari, mentre il nostro obiettivo a medio termine (3-4 anni) resta intorno ai 3400-3500 dollari.

 

 

Senza responsabilità budgetaria come richiesta dal Congresso Volcker all’inizio degli anni 80, è difficile vedere come possiamo approvare un ribasso durabile dell’oro. Attualmente, il grafico qui sotto suggerisce che l’oro dovrebbe tornare verso record. Che cosa succederà se, come molti dicono, il limite di indebitamento degli USA raggiungesse i 21 – 22 mila miliardi di dollari entro la fine di questo ciclo politico nel 2016 (guardare la tabella qui sotto)?

 

 

Ciò corrisponde strettamente con il nostro obiettivo di 3400-3500 dollari per l’oro nelle stesse tempistiche.

 

 

Questo dimostra benissimo che l’oro viene valutato secondo le monete cartacee (e non solo l’USD).

 

 

Lo schema qui sotto dimostra che l’oro ha superformato il mercato dei bond di tesoro e che il movimento attuale è solo una consolidazione prima che aumenti il prezzo dell’oro.

 

Fonte: KWN

 

Speak Your Mind

*