Domanda d’oro mondiale: il rapporto del World Gold Council per il terzo trimestre del 2012

 

Secondo il rapporto pubblicato dal World Gold Council (WGC) è tornata la passione dell’oro in India ed è cresciuta la domanda indiana nel terzo trimestre del 2012. L’india è diventata il mercato più grande per quanto riguarda i lingotti e le monete d’oro, superando cosi la Cina. La stagione dei festival spiega principalmente perché c’è stato un forte aumento della domanda d’oro.

Rispetto al terzo trimestre dell’anno scorso, la domanda di gioielli d’oro in India è cresciuta del 7% mentre la domanda di lingotti e di monete d’oro è aumentata del 12%. Di fatto, la domanda totale dei consumatori era di 223 tonnellate contro 205 tonnellate l’anno scorso, ciò che rappresenta un aumento del 9%.

Rapporto World Gold Council

Il secondo mercato più importante è quello cinese con un consumo di 185 tonnellate d’oro nel terzo trimestre del 2012. Si tratta di una cifra inferiore alle 201 tonnellate registrate nel terzo trimestre dell’anno scorso.

Insieme, questi mercati dell’Est rappresentavano il 55% della domanda mondiale in gioielli ed in investimenti in oro secondo la WGC.

Sebbene l’India è calata all’inizio di quest’anno quando i gioiellieri scioperarono contro l’aumento delle tasse sull’ oro. Poi le importazioni sono riprese durante il mese di luglio perché “i livelli degli stock sono stati rafforzati (aiutati dal ribasso dei prezzi casalinghi al momento giusto) ed il mercato si è adeguato ai diritti doganali” sempre secondo la WGC.

Il terzo trimestre è sempre stato un momento positivo per il commercio dell’oro. La stagione delle piogge, dei monsoni oltre a quella dei festival autunnali sono generalmente collegati all’acquisto e al dono di oro.

 

La domanda mondiale d’oro al ribasso rispetto al record del 2011

 

La domanda mondiale d’oro nel terzo trimestre 2012 è di 1084.6 tonnellate, cioè un calo del 11% rispetto al record registrato nel terzo trimestre del 2011 (1.223.5 tonnellate). Tuttavia per 5 anni consecutivi, la domanda è rimasta sopra la media trimestrale che rappresenta 984.7 tonnellate.

Marcus Grubb, direttore generale del World Gold Council:

«L’oro sta diventando nuovamente un punto fondamentale del sistema finanziario. A medio termine, le misure di alleggerimento quantitativo ad Ovest oltre alla continua crescita ad Est particolarmente in India ed in Cina, legati alle previsioni di crescita nel quarto trimestre in Asia, sono degli ottimi indicatori per quanto riguarda la crescita del mercato dell’oro.

In questo contesto di incertezza economica mondiale e di elezioni in Cina e negli Stati Uniti, sembra chiaro dopo 5 anni di aumento della domanda, che la priorità fondamentale dell’oro resta la protezione del capitale. L’aumento considerabile degli investimenti ETF (+56% nei tre ultimi mesi) ed il continuo acquisto d’oro da parte delle banche centrali. Queste qua sono gli ultimi investitori a lungo termine.»

 

Speak Your Mind

*