Come si può spiegare la caduta del prezzo dell’oro? Dove si dirigono i metalli preziosi?

 

L’oncia è caduta lunedì 15 aprile scendendo i 1400 dollari nel suo mercato di referenza, il London Bullion Market. A New York, l’oro ha toccato i 1360,60 dollari nella sessione finale del Comex, circa il 9% in meno rispetto a venerdì sera. L’oro non ha mai toccato un punto così basso da 2 anni, ed è la prima volta in 30 anni che crolla così rapidamente. Nelle prossime mattine però il corso si stabilizzerà.

 

Come spiegare la caduta del prezzo dell’oro?

Tra le principali spiegazioni di questo movimento, sono presenti quelle che poggiano sugli ultimi dati dell’economia cinese. Il rallentamento della crescita cinese ha prodotto un rallentamento anche per quello che riguarda la domanda delle materie prime, e dunque dell’oro.

Ole Hansen della Saxo Bank fornisce invece un’altra spiegazione che consiste nella liquidazone sempre più numerosa delle posizioni lunghe (acquisto di beni di investimento o strumenti derivati che consente di trarre profitto dal rialzo futuro dei prezzi) da parte degli investitori in ETF (exchange-traded funds) e di vendite allo scoperto dei fondi di speculazione.

Gli operatori del mercato sono preoccupati di vedere Cipro vendere una parte delle proprie riserve d’oro per finanziare il piano d salvataggio,. La vendita, stando ai dati in mano alla Commisione europea e divulgati dalla agenzie di stampa, permetterebbe di raccogliere 400 milioni di euro. Nicosia ci conta, ma la Banca Centale dell’isola fa sapere che l’oro non può essere venduto senza la sua approvazione.Il volume in questione, stimato dagli analisti in 10 tonnellate, non basterebbe a far precipitare il corso. Ma alcuni temono che Cipro possa offrire un esempio ad altri paesi in difficoltà invogliandoli a vendere il proprio oro.

Dall’inizio del mese, parecchie grandi banche hanno ipotizzato una un calo nelle loro previsioni sul metallo giallo. Mercoledì, un rapporto della Goldman Sachs ha fatto vacillare fortemente gli investitori in sfavore dell’oro. Il loro punto di forza sta nel miglioramento nelle condizioni macroeconomiche degli Stati Uniti che permetterebbe alla Riserva Federale di ridurre le iniezioni di liquidità nel mercato, fattore che ha alimentato il motore della crescita dell’oro negli ultimi mesi stimolando l’inflazione, combattuta con l’oro.

Olivier Delamarche, del gruppo Platinium Gestion, ha espresso il proprio pensiero in merito al crollo dell’oro sul canale francese BFM Business, dichiarando: “Preferite avere un conto corrente cospicuo presso la Société Générale, ad esempio, che verrà sottoposto a prelievo forzoso come a Cipro oppure dell’oro?Se pensate che non c’è altro futuro all’infuori di iperinflazione o deault sul debito, conservate il vostro oro”. Qui sotto il video in francese:

 

 

La spiegazione più accurata ci viene offerta da un’articolo di Paul Craig Roberts, sottosegretario al Tesoro nell’amministrazione Reagan. Secondo lui il crash è orchestrato. La Fed starebbe manipolando il mercato dei metalli preziosi per proteggere i dollaro, minacciato dai ripetuti QE della Fed.

“Un calo del valore del dollaro farebbe crescre il costto delle importazioni e dunque l’inflazione negli Usa, e la Fed perderebbe il controllo sui tassi d’interesse. Il mercato delle obbligazioni crollerebbe, e con lui quello dei prodotti derivati, legati al debito, presenti nel ventre delle banche ‘too big to fail’. Il sistema finanziario sarebbe nel caos provocando il caos totale”.

 

Dove andrà il prezzo dell’oro?

La rapidità del crollo del prezzo dell’oro è impressionante, inquietante e disordinato. Abbiamo già avuto due casi analoghi, con il corso precipitato negli ultimi cinque anni. Nel luglio del 2008 l’oro ha perso il 21% – anticipando il fallimento della Lehman Brothers e del sistema finanziario occidentale. Nel settembre del 2011 l’oro ha perso il 21% – rischio fallimento della Zona Euro, calo delle borse, provocando un intervento congiunto delle banche centrali. Considerando il calo degli ultimi giorni chissà cosa succederà…

 

 

 

L’oro e l’S&P 500 nel terzo trimestre del 2008:

 

Nel 2011…

L’oro e l’S&P 500 oggi…

 

Grafici: Bloomberg

 

Speak Your Mind

*