Barclays: maxi multa di 32 millioni di euro per violazioni sul mercato dell’oro

oro

L’autorità britannica per la condotta finanziaria (FCA) britannica ha dichiarato venerdì di aver condannato la banca Barclays a pagare una multa di 26 milioni di sterline (32 milioni di euro) per infrazioni sul mercato dell’oro.

Daniel James Plunkett, ex trader di questa società è stato bandito dal settore finanziario dopo aver ‘’tentato di manipolare” il processo bisettimanale di fixing del prezzo dell’oro approfittando di ‘’debolezze nei sistemi e controlli di Barclays’’.

Da notare che i comportamenti illeciti del Sig. Plunkett si sono verificati il 28 giugno 2012, all’indomani della pubblicazione delle azioni contro Barclays nel dossier del Libor e dell’Euribor…

‘’L’incapacità di Barclays nell’identificare e nel gestire i rischi nelle diverse attività, rimane estremamente deludente’’, ha commentato Tracey Mc Dermott, uno dei responsabili della FCA.

L’annuncio della FCA attrae sempre più attenzione sul mercato dell’oro, il cui funzionamento è considerato sospetto da numerosi osservatori. I prezzi dell’oro e dell’argento determinati a Londra restano un punto di riferimento.

Dal 1919, i livelli dell’oro vengono fissati due volte al giorno durante una teleconferenza tra 4 banche, Bank of Nova Scotia, Barclays, HSBC e la Société Générale. Secondo il ‘’Financial Times’’, la FCA considererebbe gli atteggiamenti di Daniel James Plunkett come isolati.

 

 

Speak Your Mind

*