Le banche centrali europee rinnovano gli accordi sull’oro

 

Le banche centrali europee rinovano gli accordi sull’oroComunicato della Banca centrale europea
Francoforte, Germania
Lunedì 19 maggio

La Banca centrale europea, la Banca nazionale del Belgio, la Bundesbank, Eesti Pank, la Banca centrale d’Irlanda, la Banca di Grecia, la Banca di Spagna, la Banca di Francia, la Banca d’Italia, la Banca centrale di Cipro, Latvijas Banka, la Banca centrale del Lussemburgo, la Banca centrale di Malta, la Banca centrale di Olanda, l’Oesterreichische Nationalbank, Banka Slovenije, Narodna banka Slovenska, Suomen Pankki-Finlands Bank, Sveriges Riksbank e la Banca nazionale della Svizzera hanno annunciato oggi la firma del quarto Accordo delle banche centrali sull’oro.

In modo da chiarire le intenzioni per quanto riguarda le loro riserve d’oro, i firmatari dell’Accordo hanno sottolineato i seguenti punti:
• L’oro rimane un elemento importante delle riserve monetarie globali
• I firmatari continueranno a coordinare le loro transazioni in oro allo scopo di evitare la distorsione sul mercato.
• I firmatari al momento non prevedono di vendere massicce quantità d’oro.
• L’Accordo, valido a partire dal 27 settembre 2014, sarà il successore dell’accordo attualmente applicato, e verrà revisionato entro 5 anni.

Potete leggere il comunicato stampa ufficiale in inglese, direttamente sul sito dell’European Central Bank cliccando qui

Speak Your Mind

*