Australia: petizione per rimpatriare le riserve d’oro nazionali detenute a Londra

 

Dopo la Germania, il Venezuela, l’Olanda, la Finlandia, la Polonia, l’Ecuador e la Svizzera, ora tocca all’Australia a richiedere il rimpatrio delle proprie riserve d’oro.

È ciò che desidera il movimento “Ritorno dell’oro australiano” creato da un volontario australiano. Sul sito della campagna, scrive:

«Stiamo vivendo un cambiamento strutturale inedito sul mercato internazionale dell’oro provocato dalla crescente incertezza che riguarda il sistema finanziario mondiale. Esistono anche veri motivi di preoccupazione legati alla custodia delle riserve d’oro dell’Australia depositate a Londra.

Da cittadino australiano, dovremmo unirci ed esortare il governo ad agire ora con prudenza per rimpatriare fisicamente le riserve d’oro dell’Australia».

Secondo la Banca centrale d’Australia (RBA), le 80 tonnellate di oro in possesso sono depositate presso la Banca d’Inghilterra a Londra, per motivi di costi e di sicurezza.

Visitare la pagina della petizione cliccando qui

 

 

Speak Your Mind

*